Festa per i 100 anni delle Ancelle di Cristo Sacerdote

Un secolo di vita celebrato il 23 dicembre 2018 con la celebrazione dell’eucaristia e un banchetto.

Durante l’eucaristia celebrata nella chiesa parrocchiale di S. Alessandro, il rettore del Seminario e tutti gli ospiti della Casa del clero hanno indossato, invece del viola, il colore bianco per rendere più festosa la celebrazione e per rendere lode a Dio per i 100 anni della Congregazione “Ancelle di Cristo Sacerdote” nata in Colombia e approdata anche a Fermo.

Il celebrante prendendo spunto dalle parole che Elisabetta rivolte a Maria ha ringraziato le “Ancelle di Cristo Sacerdote” per quattro motivi:

  1. La loro scelta religiosa fa nascere Gesù in un ambiente in cui si assistono persone anziane e malate;
  2. La loro presenza rende visibile a Fermo il Dio-con-noi, come padre provvidente e misericordioso;
  3. Le Ancelle di Cristo Sacerdote annunciano il “mio Signore”. Essere ancelle vuol dire essere serve, vuol dire credere nella Risurrezione che passa attraverso la croce, il sacrificio. “Mio Signore e mio Dio” sono le parole di S. Tommaso dopo aver messo le mani nelle cicatrici dei chiodi.
  4. Si sono fidate di Dio e sono beate per la loro fede. Sono partite dalla Colombia in fretta per raggiungere Fermo e altre parti del mondo.

A fine eucaristia i bambini del catechismo hanno recitate alcune frasi della Serva di Dio Suor Margarita Fonseca Silvestre, fondatrice della Congregazione e rappresentata dalla Generale della Congregazione, suor Maria Rachele.

A fine Messa ad ogni partecipante è stato donato un Gesù Bambino come ricordo della fondatrice.

La festa si è conclusa con un banchetto nella sala da pranzo del Seminario adeguatamente addobbata cui ha partecipato anche l’Arcivescovo Mons. Rocco Pennacchio. Il pranzo è stato allietato da un quartetto d’archi che ha suonato tra l’altro l’inno della Congregazione, da Gianluca, un operatore fisioterapico, che con la sua chitarra ha riproposto alcune canzoni e dalla visione di un video nel quale si racconta ciò che fanno le Suore. Il taglio della torta e il discorso di ringraziamento del Vescovo ha concluso il pomeriggio di questa data da incorniciare.

Posted in Uncategorized.